Per non distrarmi quando lavoro da casa e non posso andare al Coworking, uso un metodo che mi aiuta concentrarmi e a dedicarmi al 100% al progetto a cui sto lavorando. Si tratta di un metodo per non distrarsi super-facile da applicare ma che richiede uno sforzo non banale.

metodo per non distrarsi

Quando si è freelance bisogna occuparsi di tutto: del proprio lavoro, della contabilità, dei contatti con i clienti, del marketing, dei social, dei colleghi con cui si lavora in team e via dicendo. Per questo è facile essere interrotti da notifiche che arrivano da più piattaforme perché, comunque, siamo sempre online e raggiungibili.

Per un po’ per me è andata bene così, riuscivo a gestire e ad organizzare tutto, magari un po’ lentamente ma senza perdere il filo. Ad un certo punto però, queste continue notifiche sono diventate deleterie sia per la mia concentrazione che per la mia organizzazione. Spesso mi ritrovavo a rispondere a un messaggio su Facebook che doveva essere “una cosa veloce” ma che rapidamente diventava un click su un post, magari anche interessante per il mio lavoro, ma che mi portava via tempo prezioso e concentrazione.

Così mi sono fermata un secondo e ho pensato a fare qualcosa che potesse aiutarmi a eliminare una parte di queste notifiche e a concentrarmi sul lavoro, soprattutto per quanto riguarda la parte della giornata in cui sono più produttiva: la mattina.

Il metodo

Da qualche tempo allora, appena inizio a lavorare, faccio così: prendo un bloc-notes molto basic e una penna e sistemo alla destra del mio computer, metto il cellulare in modalità “aereo”, chiudo tutte le finestre del browser che mi distraggono (la mia più grande fonte di distrazione è YouTube!), chiudo Skype e comincio a lavorare.
Ogni volta che mi viene in mente di fare qualcosa che può distrarmi dal lavoro, come controllare le notifiche dei messaggi su FB o WhatsApp, lo scrivo sul bloc-notes e vado avanti, senza fermarmi. A metà mattina faccio una pausa e mentre bevo un tè o faccio uno spuntino, controllo le notifiche e richiamo coloro che mi hanno cercata. L’unica cosa che lascio sempre attiva e la ricezione delle email, perché per me è un canale comunicativo ordinato che riesco a gestire con calma anche mentre lavoro.

Trascrivere su un foglio tutto ciò che mi distrae dal mio lavoro mi sta aiutando tantissimo con la concentrazione, perché è come togliere un pensiero dalla mente e riporlo da un altra parte senza dargli la possibilità di tornare. È un esercizio di self-control che faccio giornalmente e che alla fine della giornata mi fa sentire soddisfatta del mio lavoro.

Ricapitolando, analizzare il vostro flusso di lavoro potrebbe essere un investimento a lungo termine per migliorare le vostre prestazioni lavorative. Segnare tutto su un foglio e chiudere momentaneamente ogni accesso a notifiche, messaggi e email è uno dei metodi possibili e che, per esperienza, posso dire che funziona piuttosto bene.